PSICOLOGI
GIUSE THE LIZIA
NASKA E PANETTI
A L L A



GENOVA
Venerdì 9
Settembre 2022
ARENA DEL MARE


ACQUISTA
IL TUO BIGLIETTO SU
D I C E

ACQUISTA
IL TUO BIGLIETTO SU
TICKETONE



PARTECIPA
EVENTO
 FACEBOOK

Gli Psicologi tornano in tour! Lil Kaneki e Drast portano in giro per la penisola i loro inni generazionali e le nuove produzioni di Trauma (Bomba Dischi), durante tutta la stagione estiva. Prima di loro sul palco Giuse The Lizia e la punkitudine di Naska e Panetti 

È disponibile dal 29 aprile TRAUMA il nuovo album degli Psicologi, prodotto da Bomba Dischi. L’album vede il ritorno sulle scene musicali dopo Millennium Bug, disco d’esordio, e dopo l’uscita dei due singoli “Fiori Morti” e “Sui muri”, che ha raccolto oltre 18 milioni di stream su Spotify.

Reduci dal successo del loro primo disco Millenium Bug e del brano Sui Muri, ora gli Psicologi tornano con una canzone che ha per tema un amore tra due giovani che è finito ma che continua a esistere nei sogni di chi ama ancora. L’impronta dei loro lavori precedenti urban e rap si fa da parte lasciando spazio a sonorità più tenui e pop per raccontare la veste cruda dell’amore.

Gli Psicologi sono Drast (Marco De Cesaris) e Lil Kaneki (Alessio Akira Aresu), classe 2001, il cui sodalizio nato sul web sfocia in musica attraverso flussi di coscienza pop-rap. Esponenti della generazione “post millennials”, raccontano la complessità del mondo che hanno intorno con verità e intelligenza compositiva.

Nei loro brani danno voce alla condizione sociale e ai conflitti che gli adolescenti e i giovani adulti hanno dovuto vivere in questi ultimi due anni, tra istituzioni che non li rappresenta, genitori con cui è difficile trovare un dialogo, e traumi lasciati dalla pandemia come depressione, ansia di socializzazione e solitudine.

PSICOLOGI e il nuovo disco TRAUMA

TRAUMA è il risultato di un nuovo progetto musicale di Lil Kaneki e Drast, con il quale decidono di raccontare le vite delle persone che li circondano e che nei momenti più bui sono delle ancore a cui appoggiarsi, a partire dalla famiglia e dagli amici, ma cercando di rimanere saldi alla realtà di ogni giorno. Racconti di vite diverse raccolti sotto uno stesso pensiero: da un trauma possono esserci anche risvolti positivi.

Il disco incarna le nuove consapevolezze dei due artisti che, attraverso diverse sfaccettature, li porta ad accettare la realtà di tutti i giorni allontanandosi dall’immaginazione tipica del disco d’esordio. TRAUMA è diventato per Psicologi una valvola di sfogo dalla dura realtà vissuta, portandoli ad una nuova maturità che può essere ascoltata in ogni brano.

La cover di TRAUMA è la rappresentazione figurativa del concept dell’intero disco: un gruppo di amici ormai diventati grandi che hanno lasciato da parte la vita spensierata e a colori tipica dell’infanzia per affrontare la dura realtà di ogni giorno che appare senza colore, in bianco e nero.

L’uscita del disco è accompagnata da un breve video che è stato pubblicato sui canali social degli artisti, in cui ritroviamo alcuni dei protagonisti della copertina dell’album: ragazzi normali, amici e coetanei di Psicologi, che fanno delle riflessioni su alcuni temi essenziali per la vita di tutti i giorni. Dalla scuola alla famiglia, dai social al Covid, dall’amore al lavoro, dieci ragazzi e ragazze raccontano il loro presente e ciò che li fa sentire coinvolti in prima persona, immaginando il futuro tra progetti e aspirazioni da realizzare.

TRAUMA è l’ultimo racconto in musica di Psicologi, secondo album del duo musicale, preceduto dall’uscita dei due singoli di successo “Sui muri” e “Fiori morti”. Un disco che chiede al pubblico di lasciarsi andare e di salire sulla montagna russa di emozioni che i due artisti hanno creato, per iniziare un viaggio introspettivo tra sensazioni, pensieri, desideri.

Con uno stile senza filtri e riuscendo a toccare la sensibilità di tutti, le 10 tracce accompagnano l’ascoltatore in questo viaggio intimo, con brani ideali per lasciarsi trasportare sentendosi compresi e al sicuro nelle giornate storte e in cui la paura la fa da padrona, come “Pagine”, “Tutto bene”, “Acido” ma anche pezzi allegri e spensierati, che fanno venire voglia di saltare e ballare, come “Colore” e “Medicine”.

In questo percorso interiore, Lil Kaneki e Drast saranno accompagnati anche da due amici e colleghi di Bomba Dischi: Ariete, simbolo della generazione zeta (“Umore”) e il cantautore e rapper Franco126 (“Libero”).

Drast ha commentato “Quando è uscito il doppio EP avevamo 18 anni ed era un disco figlio delle esperienze pregresse fino a quel momento che prima di allora non eravamo riusciti a mettere per iscritto, accompagnato da un immaginario quasi horror.

Con Millennium Bug avevamo 19 anni ed è legato a doppio filo al mondo digitale, il macrotema è noi che siamo cresciuti nella e con la tecnologia.

Due anni dopo invece abbiamo trovato la nostra valvola di sfogo nel raccontare la vita attorno a noi, quindi meno immaginazione e più realtà, la realtà nostra e delle persone che abbiamo accanto, i nostri amici. Il titolo Trauma nasce esattamente da questo, è il minimo comun denominatore tra noi e loro, e non ha necessariamente una valenza negativa, perché in un trauma possono anche esserci risvolti positivi. Va inteso come una sorta di riassunto partorito dal racconto delle nostre vite che noi abbiamo semplicemente cercato di mettere sotto uno stesso tetto.

Anche il concept della cover parte da questo spunto: da piccoli eravamo felici e spensierati, guardaci ora invece come siamo diventati”.

“Il motivo per cui l’album si chiama Trauma si spiega nella stessa scelta del titolo, a me ha permesso di costruire una porta dove porte non c’erano. È stato realizzato nel periodo contemporaneamente più brutto e più bello che io abbia mai vissuto, rappresenta i nostri amici e tutte le persone che mi sono rimaste a fianco in questo momento in cui sono stato male” ha dichiarato Lil Kaneki.






PSICOLOGI
IG_lilkvnekiii
IG_KIDDRAST



NASKA E PANETTI
Naska-e-Panetti con Psicologi a Goa-Boa 2022
NASKA | INSTAGRAM






GIUSE THE LIZIA
GIUSE-THE-LIZIA

GUSE THE LIZIA | INSTAGRAM