C’MON TIGRE
“Scenario Tour”


GENOVA
Mercoledì 27
Luglio 2022

GIARDINI LUZZATI
Apertura Porte ore 19



PRENOTA
IL TUO POSTO SU

 MAILTICKET.

PARTECIPA
EVENTO
FACEBOOK

Sono bastati i 4.22 minuti di Federation Tunisienne de Football l’esordio del 2014 per far capire all’istante il valore artistico di C’mon Tigre capaci di abbracciare il mondo seguendo percorsi laterali e tracciando nuove traiettorie. Uno “Scenario” fatto di immagini, suoni, profumi, gusti e attualità. Bagaglio leggero, inizia il viaggio, si vola!

Tra sacro e profano, tra classico e contemporaneo, tra passato e futuro: è in queste dicotomie che si fonda il progetto artistico dei C’Mon Tigre, creato da un’idea di un duo incognito che coinvolge diversi artisti nazionali e internazionali.

Scenario” il loro ultimo album è uscito a Marzo 2022 per Intersuoni /Puzzle Puzzle /Believe.

Definire C’Mon Tigre è impossibile. Sin dall’esordio sono apparsi accanto alla loro figura vari appellativi, ma in realtà serve solo il loro nome (e la loro musica) per capire chi sono. Un progetto non solo musicale che nasce da un duo che non si espone ma, anzi, mette in primo piano i musicisti con i quali collabora, creando così un collettivo multicolore, multiforme e cosmopolita, una macchia d’olio grande quanto tutto il mondo.

Un’energia che non si riesce a confinare in un unico contenitore, che nasce dal bacino del Mediterraneo e che viaggia attraverso correnti fortissime, bagnando terre lontane e vicine. La loro ultima prova, “Scenario” vuole raccontare ciò che ci definisce come essere umani e le sue infinite emozioni: la gioia, la fratellanza, la rabbia, il senso di appartenenza, il dolore, l’angoscia, la violenza, la dignità. I brani sono dei piccoli spaccati di realtà, tutt’altro che immaginifici.

SCENARIO è il nuovo album di C’mon Tigre

Le 12 tracce di questo nuovo album sono racconti di un osservatore con l’orecchio teso, e i suoi suoni attingono dalla storia, dalle varie culture, dai vari continenti, dal passato, dal presente e dal futuro. Un pot-pourri che rilascia un intenso profumo con note di testa provenienti da Europa, Africa, Nord America e Medioriente; note di cuore con fiati, synth, percussioni e chitarre; e note di fondo fatte di jazz, afrojazz, ritmiche hip hop, funk e disco. “Scenario” trova la sua completezza nello sguardo di Paolo Pellegrin, fotografo e membro dell’Agenzia “Magnum Photos”. Nei suoi ultimi 30 anni ha documentato il mondo. Vive e testimonia tematiche che riguardano condizioni di vita, di povertà, di dolore e di violenza, attuando sempre un approccio antropologico. Un lavoro guidato dalla logica dell’approfondimento anziché dal desiderio di carpire un’immagine iconica, e che si traduce in storie dai tempi di lettura dilatati, in periodici ritorni. Un’attenzione rivolta non solo al momento del conflitto ma a ciò che accade dopo. Una visione e un’attenzione all’arte che è sempre stata costola di C’Mon Tigre, che ha fuso per la prima volta musica e immagini con i video animati realizzati con il pittore Gianluigi Toccafondo e il fumettista croato Danijel Žeželj per i brani del 2014 “Federation Tunisienne de Football” e “A World of Wonder”. E con la special edition di “Scenario”, le 64 pagine ricche di scatti stampati su carta di alta qualità di Paolo Pellegrin diventano musica, parlano, acquisiscono il dono del suono. Tra le collaborazioni sonore Anouar Brahem, Fatoumata Diawara, Rodrigo Amarante, Zeca Veloso, Dhafer Youssef, Marjan Vahdat, Kae Tempest, Sampa The Great, Danny Ray Barragan, Xenia Rubinos, Mick Jenkins e Colin Stetson.

Tra quelle visive, Donato Sansone nel video di “Twist Into Any Shape” e il ritrovato Danijel Žeželj in “No One You Know”. Benvenuti in uno scenario fatto di immagini, suoni, profumi, gusti e attualità. Inizia il viaggio.

c'mon tigre -Goa-Boa ai Luzzati

C’MON TIGRE …

Nel 2014 esce il primo e omonimo album “C’Mon Tigre”, elogiato dalla critica italiana, francese e tedesca, e lo stesso anno il duo produce anche i 2 film d’animazione “Federation Tunisienne De Football” di Gianluigi Toccafondo e “A World Of Wonder” di Danijel Žeželj. Nel 2017 esce l’EP “Elephant RMX, disco di remix di DJ Khalab e Populous, pubblicato solo in vinile in tiratura limitata. La copertina del progetto, concepita da Gianluigi Toccafondo, è stata inserita tra le 50 cover candidate al premio “Best Art Vinyl” insieme ad altri artisti internazionali come Gorillaz, Queens of the Stone Age e molti altri. Nel 2019 esce il secondo album di inediti “Racines, accompagnato da un libro d’autore (presente esclusivamente nel formato vinile) contenente opere d’arte di fotografi di fama internazionale, writer, street artist, illustratori e artisti. Dall’album sono stati estratti i singoli “Underground Lovers”, “Mono No Aware” e “Behold The Man e i loro video musicali sono stati premiati in numerosi festival di cinema internazionali. Ogni uscita dei C’Mon Tigre, oltre ad essere fortemente legata alle arti visive, è accompagnata da tour e date live che li ha visti esibirsi nei principali club e festival italiani ed europei come Roskilde Festival, Fiesta des Suds, Eurosonic Noorderslag, Les Rendez-vous de l’Erdre, Spring Attitude, JazzMi, Locus Festival, Villa Ada Incontra Il Mondo tra gli altri. Nel 2020 è stato presentato in anteprima lo spettacolo “C’mon Tigre + Toccafondo” in cui la loro musica si fonde con le arti visive, sonorizzando dal vivo i film d’animazione di Gianluigi Toccafondo attingendo dalla loro discografia, per l’occasione riadattata. Il nuovo brano “Twist Into Any Shape” sarà contenuto all’interno del prossimo progetto discografico, che riceve il sostegno della Regione Emilia-Romagna nell’ambito della legge musica L.R. 2/2018.

C’MON TIGRE | website