2021 // Goa-Boa Preview a Villa Serra

Sabato 26
Giugno 2021

MOTTA
LUCIO CORSI
EUGENIA
POST MERIDIEM

GOA-BOA
PREVIEW
VILLA
SERRA

GREENSIDE!

Genova
VILLA SERRA
Via Carlo Levi 2
Comago

ORARI

Porte ore 18
Concerti dalle 19

POSTI LIMITATI
ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO SU MAILTICKET

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO SU TICKETONE

PARTECIPA
EVENTO FACEBOOK

In equilibrio perfetto tra suoni, parole e immagini, Motta torna a Genova e a Goa-Boa per la prima data del suo tour estivo rendendoci molto felici.

Anticipato dal singolo E poi finisco per amarti, il nuovo album di Francesco Motta si intitola Semplice. Un percorso di crescita artistico e personale che cerca di far pace con le proprie contraddizioni attraverso il ritorno alle cose semplici.
La crescita umana e professionale dell’artista toscano è avvenuta sopra i palchi, e questo momento di ripartenza assume una connotazione ancora più forte e viscerale. Ripartire dall’attenzione nei confronti delle piccole cose, dall’importanza di ogni attimo vissuto, dalla quotidianità in quanto dimensione che sfugge.

Motta prima data del tour a Goa-Boa

Francesco Motta è nato a Pisa da genitori livornesi, ma è romano d’adozione. Polistrumentista, cantante, autore e visionario, si avvicina alla musica fin da giovanissimo, muovendo i primi passi come musicista, compositore e fonico per vari gruppi della scena toscana. Nel 2006 dei Criminal Jokers, la sua prima band, di cui Motta è voce, autore e batterista, con due album all’attivo. Francesco decide di proseguire il suo percorso solista tra un progetto e l’altro. Si muove come musicista e tecnico del suono per alcuni dei nomi più rilevanti della scena musicale alternativa: da Nada agli Zen Circus dell’amico Appino, da Giovanni Truppi a Pan del Diavolo.

2021 MOTTA a Goa-Boa

Impossibile fermarne l’estro creativo decide di unire il suo amore per il cinema e quello per la musica frequentando un corso di Composizione per Film presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, sotto la direzione artistica di Ludovic Bource (premio Oscar nel 2012 per la colonna sonora di The Artist). Da qui in poi il connubio tra immagini e musica rimarrà una costante delle composizioni dell’artista pisano ed è con questa connotazione stilistica che inizia a scrivere e pensare il primo disco da solista: La Fine Dei Vent’anni, uscito il 18 marzo del 2016 per Woodworm Label.

Motta

Il disco, di cui scrive i testi, compone le musiche e cura gli arrangiamenti, ottiene da subito grandi consensi e viene accolto positivamente da pubblico e critica. Grazie anche alla collaborazione di diversi artisti, da Riccardo Sinigallia, che ne è stato produttore artistico, oltre ad aver collaborato alla stesura dei testi, ad Alessandro Alosi de Il Pan Del Diavolo, da Cesare Petulicchio dei Bud Spencer Blues Explosion a Giorgio Canali e Andrea Ruggiero.
La fine dei vent’anni e Sei bella davvero vengono suonati da oltre cento radio sul territorio nazionale, tra cui Radio 1 e Radio 2.

Dopo un tour di oltre 50 date, a fine 2016 ottiene due importanti riconoscimenti. Il Premio Speciale PIMI assegnato dal MEI per il Miglior Album di Esordio e la prestigiosa TARGA TENCO per la miglior Opera Prima.

Nel 2018 esce Vivere o Morire il nuovo lavoro discografico di Motta, pubblicato da Sugar. Anticipato dai brani Ed è quasi come essere felice, il primo contenuto inedito del nuovo lavoro, e La nostra ultima canzone (certificato oro),  il disco entra direttamente al quinto posto della classifica dei dischi e al primo posto dei vinili più venduti in Italia.

MOTTA // GOA~BOA // GENOVA

A ottobre Motta ritira la seconda Targa Tenco 2018 per la categoria Disco in assoluto. Per la prima volta, nella storia della manifestazione, un artista riceve due targhe per i primi due album. Un grande riconoscimento per Francesco che ha saputo dimostrare un grande talento, carattere, voglia di essere e urgenza di dire. A novembre 2018 esce il nuovo singolo Chissà dove sarai e Motta tiene un mini tour sold out di quattro concerti insieme a “Les Filles des Illighadad”, gruppo femminile proveniente da un piccolo villaggio del Niger.

Motta Flles

Nel 2019 presenta a Sanremo il brano Dov’è l’Italia, accompagnato sul palco da Nada nella serata del venerdì, con cui guadagnano il premio come Miglior Duetto del Festival.

 

Durante lo stesso anno, dopo il fortunato tour estivo, Motta compone la colonna sonora del film Letto N.6, presentato al Torino Film Festival. Motta è anche scrittore: esce il libro Vivere la musica, pubblicato da Il Saggiatore. Il musicista racconta che cosa significa vivere con la musica: cosa spinge molti giovani a voler diventare musicisti o cantanti, che ostacoli si incontrano lungo il cammino e in che modo è possibile affrontarli. Il 30 aprile 2021 è uscito Semplice, il terzo album di studio di Motta.

MOTTA presenta Vivere la Musica a Genova


MOTTA Facebook | Instagram