BANGARANG!
Goa-Boa [Club] Sessions
2017~2018

@ Crazy Bull Cafè
via Degola 4 – Genova
Sampierdarena

Sabato 24
Marzo 2018

JOAN THIELE

Opening
PANDANGO
IL GENTILUOMO

Orari

Apertura porte ore 20
live ore 22

Entrata
10€ +dp

Qui il tuo biglietto
GOA~BOA SHOP

Partecipa
Evento Facebook

Sul palco di Goa~Boa 2016 prima di Max Gazzè aveva incantato! Attesissimo ritorno a Genova e ghiotta anticipazione dell’album in uscita con i singoli Armenia e Polite dopo la recente partecipazione al celebre festival californiano SXSW in rappresentanza dell’Italia.

È uscito POLITE  il nuovo singolo di Joan Thiele, dopo ARMENIA, scritto e composto in inglese da Joan stessa e prodotto insieme agli Etna, la band di musicisti siciliani che l’ha sempre accompagnata sin dagli esordi.

“ARMENIA” è stato registrato nel nuovo Red Bull studio mobile. Un brano dal ritmo esotico e travolgente, il cui titolo è il nome della città colombiana dove vive la famiglia paterna di Joan. Il singolo è accompagnato da un video girato tra distese d’acqua,
vegetazione mediterranea e montagna, una commistione perfetta tra
musica e natura.

Joan, 25 anni, di origini metà italiane e metà svizzero- colombiane, è
 cresciuta tra Cartagena e l’Italia. Fin dall’infanzia ha trascorso una
vita nomade che le ha regalato un gusto musicale internazionale.
 Finito il liceo, si trasferisce in Inghilterra per fare musica.

Grande personalità artistica, a partire dalla scelta di cantare in inglese (“Ho sempre vissuto in ambienti dove il bilinguismo e il trilinguismo erano scontati, per me l’inglese è un ambiente molto naturale”) e un percorso artistico iniziato sin da piccola coi Led Zeppelin (“Me li faceva sentire la mia baby sitter”), proseguito con Crosby, Stills, Nash & Young, ma arricchitosi da un certo momento in poi di suggestioni contemporanee (“Molto reggae prima di tutto, ma non certo solo Bob Marley, bensì tutte le declinazioni più vicine al dub”). Joan si è fatta conoscere dal pubblico italiano grazie alla cover di Drake “Hotline Bling”, entrata nella viral chart di Spotify.

Nel 2016 è uscito il suo primo ep,
“Joan Thiele”, anticipato dai singoli “Save Me” e “Taxi Driver” (prodotto da Andre Lindal e Anthony Preston già produttori di Will i am e Gwen Stefani): sei
brani inediti scritti da Joan (“Save me”, “Cup of coffee”, “Heartbeat”,
“Rainbow”, “Taxi Driver”, “You & I”) e una cover di Lauryn Hill “Lost Ones” in una nuova interpretazione. A seguire Joan ha iniziato il tour dal vivo insieme alla sua band, Gli Etna, nei principali festival italiani: il RockinRoma, l’IDays di Monza, il Goa~Boa di Genova, il Siren Festival di Vasto, l’Home Fest di Treviso, il Locus Fest a Locorotondo.

Durante la sua permanenza in America, ha presentato alcuni brani dal vivo al South by Southwest (SXSW), il noto festival americano dedicato alla musica, al cinema e all’innovazione che si tiene ogni anno ad Austin, è stata poi nominata nella categoria Best New Artist degli MTV Awards 2016.

A febbraio 2017 è stata scelta da Radio Rai Due come rappresentante dell’Italia a Groningen in occasione del Festival EBBA Eurosonic Norderslag 2017, dove si è esibita dal vivo in concerto.

Il singolo “Armenia” anticipa il nuovo album in arrivo il prossimo gennaio 2018.

JOAN THIELE | facebook


PANDANGO
In collaborazione con MUSICARISER

Pandango è il progetto di musica cantautorale di Michael Mc Arthur e Fabio Ruwett, che nel 2014, a Genova, iniziano il tentativo di conciliare i loro due diversi stili di scrittura, partendo da elementi comuni.

Pandango è un gioco di parole, un richiamo retrò agli autori dei tempi passati, a quello che non passa mai di moda, perennemente in estinzione; è facilitare il difficile sfruttando il lato divertente delle cose.
Il loro primo lavoro, Orfeo è Single, è un agglomerato di storie raccontate per immagini, sapori e dissapori che nascono da una mancata correlazione: se sei innamorato, non necessariamente hai una relazione.

Tra le influenze, la più forte è Genova: scenario di vicissitudini notturne e non, ma anche di opportunità. Proprio in questa città, Jack Savoretti li ascolta davanti alla Taverna Zaccaria e gli propone l’apertura del suo concerto al Politeama.
Anche la rivista Rolling Stone li nota e li inserisce nella rubrica “Rolling in the Streets, quarta tappa: Genova”
Pandango predilige la dimensione acustica adattandosi ai contesti più diversi, dall’angolino del piccolo locale al grande palco, focalizzando la propria attenzione su ciò che resta essenziale nel loro modo di vivere: fare musica.
Pandango: non è rock, non è swing, non è tango.

PANDANGO facebook


IL GENTILUOMO

Dopo le prime esperienze formative, Serena Orilia e Costanza Gennaro nel 2013 danno vita a “Il Gentiluomo“. Chiuse nella loro cameretta scrivono una manciata dicanzoni con chitarra e basso, tanto dirette quanto ispirate, mescolando sonorità wave, folk e pop che definiscono POOT, ovvero Pop out of time, un pop senza tempo che trae le sue radici tanto dal cantautorato genovese quanto da sonorità d’otre manica.
Nel 2016, si unisce al gruppo Simone Cecchi, alla batteria, dando così una svolta e un’impronta definitiva al progetto. Nello stesso periodo lavorano in studio con Federico Branca Bonelli, come produttore artistico. Conseguenza di questo intenso periodo di lavoro è la pubblicazione del loro primo album, intitolato “Sole” e di cui l’uscita è prevista per Dicembre 2017 per Cane Nero Dischi. 8 tracce “happy-sad”, sospese tra testi sussurrati e melodie dirette, condite con un’elettronica da cameretta dal sapore di modernariato lowfi.

Line-up:

Serena Mora: voce, basso
Costanza Gennasista: chitarra, voce
Simone Cecchi: batteria e pad

IL GENTILUOMO Facebook