ALESSANDRO GORI
Lo Sgargabonzi 


GENOVA
Martedì 24
Maggio 2022

GIARDINI LUZZATI
Apertura Porte ore 19



PRENOTA
IL TUO POSTO SU

 MAILTICKET.

PARTECIPA
EVENTO
FACEBOOK

 

Creatore della pagina Lo Sgargabonzi, seguita oggi da circa 40.000 utenti. Scrittore, autore, giornalista, comico, blogger scrive per Linus e Rolling Stones, è stato ospite fisso di “Battute” e “Una pezza di Lundini” su Rai2.

Pubblica libri e porta i suoi live in giro per tutta Italia, ad oggi più di 400 date, tra cui Zelig, Santeria, Monk, Teatro Puccini di Firenze.

ALESSANDRO GORI (LO SGARGABONZI)
« IL MIGLIORE SCRITTORE COMICO ITALIANO » COME LO DEFINISCE CLAUDIO GIUNTA SU INTERNAZIONALE, IN SCENA CON IL SUO NUOVO SPETTACOLO “CONFESSIONI DI UNA COPPIA SCAMBISTA AL FIGLIO MORENTE” ESPANSIONE 3D DELL’OMONIMO LIBRO USCITO L’ 8 MARZO PER RIZZOLI LIZARD + ALTRI CONTENUTI. INEDITI

Goa-Boa ai Luzzati: Alessandro-Gori "Lo Sgargabonzi"

LO SHOW

Tragicamente divertente, amaro come una tavoletta di catrame finissimo, tassativamente non consolatorio: il nuovo spettacolo di Alessandro Gori non è più cronaca di un disastro in fieri, ma la constatazione amichevole dopo la bomba al plutonio. Sul filo di racconti inediti o appena tolti dall’involucro, tra tempeste di citochine e i consigli per la casa di Damiano David, insalate russe sepolte e virologi trasognati e amanti del prog, euroconvertitori bluastri e Sandra Mondaini, Gori ci nasconde le bussole e invita nella nebbia definitiva, dove i gelati della nostra infanzia vanno a morire e la conta delle monete rimaste restituisce un totale sempre diverso. Fustigare costumi, a pensarci bene, era solo l’ennesimo esercizio di stile: meglio sedersi a rilucidare il cerchio perfetto di un’esistenza pre-entropia, nel dubbio che già domani non rimanga che un anello di fumo. Scusate il finale un po’ drammatico, oggi è una giornata così”.

BIO

Alessandro Gori, non somiglia a nessun’ altro, fuori da ogni stile e categoria, non ama mostrarsi in video e non chiedetegli il perché, si riconosce per il timbro inconfondibile della sua voce, per i suoi contenuti provocatori e il suo umorismo nero. Nasce e abita nelle campagne della Val di Chiana, ha studiato Psicologia a Firenze, laureandosi con una tesi sulla internet addiction, appassionato di giochi da tavolo, in particolare quelli di Reiner Knizia e di fumetti, “soprattutto bonelliani” (“Lo Sgargabonzi” è il nome di una delle carte del Mercante in Fiera disegnate da Jacovitti). Gioca con nomi, marche, prodotti, personaggi che sono entrati a forza nel nostro immaginario, attraverso i media e li centrifuga insieme creando gag, storie, e sketch dai contorni astratti. A suscitare il riso è spesso la totale mancanza di empatia, tutto intriso di uno humor surreale, a tratti estremo.

DICONO DI ALESSANDRO

“Un Pierre Menard destinato a riscrivere ben altro che il “Chisciotte” Matteo Marchesini – Il Foglio

“Un nuovo anti-eroe fiorentino”
Martina Scapigliati Firenze UrbanLifestyle

“Il Sid Vicious della satira” Alessandro Gori





ALESSANDRO GORI Facebook |