BANGARANG!
Goa-Boa [Club] Sessions
2017~2018

@ Crazy Bull Cafè
via Degola 4 – Genova
Sampierdarena

Sabato 03
Febbraio 2018

PINGUINI TATTICI NUCLEARI // JOE VICTOR // JOHN CANOE // MUDIMBI

Orari
Apertura porte ore 20
dalle ore 21,30 on stage:
John Canoe
Joe Victor
Mudimbi
Pinguni Tattici Nucleari

Entrata
10€ +dp – promo Early bird
13€ – intero

Qui il tuo biglietto
GOA~BOA SHOP

Partecipa
Evento Facebook

Belli Freschi! In collaborazione con Bpm Concerti una serata con quattro artisti per scoprire il sangue nuovo della musica italiana. Alza il volume e ascolta PINGUINI TATTICI NUCLEARI // JOE VICTOR // JOHN CANOE // MUDIMBI!

PINGUINI TATTICI NUCLEARI

La band nasce dopo che i componenti si incontrano per caso all’aggregazione politica-sociale di cui fanno parte schierata contro Dio, Satana, Santana, Majin Bu e i Calzolai. Comprende minoranze etniche quali bruchi, depliant che vengono lasciati nei parabrezza delle auto e le varie sfumature del colore indaco. L’intesa tra loro era lampante, i componenti hanno deciso di frequentarsi anche al di fuori dall’organizzazione. Crediamo in sette fondamentali valori: la stupidità, la tracotanza, l’amore per i geni della lampada, una magica etnia inesistente che raggruppa le persone di carnaglione blu, (…), nel purgatorio si vota Fratelli d’Italia, l’utilizzo della parola “dunque”.

I Pinguini Tattici Nucleari nascono (per caso) nel 2012 (che casualmente corrisponde all’anno di inizio carriera di Van Basten) e sono capitanati da Riccardo Zanotti nonchè il principale compositore delle canzoni, Nicola Buttafuoco “il Cotoletto”, Elio Biffi “Bandolero Seducente”, Lorenzo Pasini “Cosa?”, Simone Pagani “Perditore di targhe” e Matteo locati “Tamagotchi”.

L’esordio discografico risale al 2012 con l’EP “Cartoni Animali”, seguito nel 2014 dal primo disco “il re è Nudo” e nel 2015 da “Diamo un Calcio all’’Aldilà”. Nell’aprile 2017 esce il loro ultimo disco, dal nome “Gioventù Brucata”, un mix caleidoscopico di generi e tematiche che fin da subito ottiene un ottimo riscontro di pubblico e critica.

PINGUINI TATTICI NUCLEARI | facebook


MUDIMBI

Iniziamo col fatto che Mudimbi si chiama realmente Mudimbi, Michel Mudimbi. Di origini italo- congolesi, nato e cresciuto a San Benedetto Del Tronto inizia con il rap attorno al 2000 e, per sua stessa ammissione, impiega “circa 6 anni prima di riuscire a scrivere una rima decente”. Nel 2013 pubblica la traccia e il video di “Supercalifrigida”, che immediatamente spopola su trapmusic.net e da lì arriva fino a Radio Deejay, la quale chiede a Mudimbi di realizzare un jingle per il programma condotto da Albertino, Asganaway, proprio sulla base di “Supercalifrigida”.Arriva nel 2014 il suo primo disco intitolato M, un EP di 5 tracce, diversi generi musicali, ed un nuovo videoclip per il primo singolo estratto “Balb & Tando”.

Mudimbi non solo è autore di tutti i suoi testi, ma è anche il creatore di un immaginario supercolorato avendo curato personalmente tutti i suoi videoclip: uno dei migliori è senz’altro “Pistolero” prodotta da Elisa Bee. Nel 2018 uscirà il suo primo album ufficiale. Nel frattempo Mudimbi fa un salto a sanremo a fare “il Mago”!

 IL 24 MARZO ESCE MICHEL, IL NUOVO ALBUM DI MUDIMBI

“Volevo che quest’album fosse onesto (più onesto della foto in copertina non c’è nulla), vario (tutta la musica che c’è dentro parla da sé) e che il disco fisico non fosse utile solo a prendere la polvere (quindi colla vinilica, forbici dalla punta arrotondata e Giovanni Mucciaccia non sei nessuno).

Con poche, sintetiche ma incisive parole Mudimbi,  introduce il suo nuovo album, MICHEL, in uscita il 24 marzo per NuFabric Records e realizzato con la collaborazione di numerosi musicisti (Riccardo “Jeeba” Gibertini, Marco Zaghi, Heggy Vezzano, Lucio Enrico Fasino, Serena Abrami) per la parte musicale, e di Maicol & Mirco per la creazione del fumetto interno al disco.

Imprevedibile, ironico e pungente, Mudimbi torna con il suo rap contaminato di trap (e di tante altre cose) con 12 brani da ascoltare e ballare. Tracce 01_Scimmia; 02_SBA; 03_Risatatà; 04_Giostre; 05_ Empatia; 06_Donne; 07_Tipi da Club; 08_Tachicardia; 09_Chi; 10_Amnesia; 11_Schifo; 12_Tutto

MUDIMBI fACEBOOK


JOE VICTOR

Joe Victor è uno dei gruppi più luminosi e talentuosi della scena indipendente italiana. Il suo sound è la tempesta perfetta tra una scrittura eclettica e l’energia del Foot stompin’ Rock and Roll.

I Joe Victor nascono suonando a Roma e pubblicano nel 2015 il loro primo album, “Blue Call Pink Riot”. Il sound della band è frutto dell’incontro del lato più spirituale del folk americano, del rock anni ’70 e del pop anni ’80. Il risultato è una musica “soulful”, il cui coinvolgimento emotivo esplode letteralmente durante i live, cercando, ad ogni concerto, di riscoprire l’essenza del rock & roll: la musica che si ribellava alle regole sociali ed intellettuali.

I Joe Victor, non sono social, non sono sociali, non parlano di “noi”, raccontano di ciò che eravamo e che, forse, ritorniamo ad essere solo all’apice di un concerto.

Le influenze del gruppo sono, fra tanti, Blind Willie Johnson, Blind Willie McTell, Dave Van Ronk, Exuma, Frankie “Zeke” Hart, Skip Spence, Beach Boys, Simon & Garfunkel e James Brown.

Joe Victor sono:
Gabriele Mencacci Amalfitano: chitarra e voce
Valerio Almeida Roscioni: tastiere e voce
Michele Amoruso: basso
Mattia Bocchi: batteria e percussioni

JOE VICTOR | Facebook


JOHN CANOE

I John Canoe sono un trio surf/garage rock di Roma formatosi inizialmente sotto il nome di “The Sasquatch”, dall’unione di Jesse Gemano’ (voce e chitarra), Stefano Padoan (voce e batteria).
A Dicembre del 2014, con l’ingresso nella band di Mario Bruni (voce e basso) cambiano nome e formazione diventando “JOHN CANOE” e rilasciano insieme a Bomba Dischi il loro primo singolo “Nervous Breakdown” a cui seguito il primo EP ufficiale “ActorBoy

La loro tana è un box nel quartiere Testaccio, il loro terreno di caccia è il palco. Non a caso dal vivo ottengono sempre ottimi riscontri arrivando secondi nella finale per le selezioni di Arezzo Wave 2015 nel Lazio.
Actor Boy” ha fruttato alla band romana plurimi attestati di stima e un tour di oltre 60 date tra cui Sziget Festival (Budapest), Home Festival (Treviso), Magneet Festival (Amsterdam).

I John Canoe hanno avuto il piacere di dividere il palco con Editors, I Cani, Ministri, Amen Dunes, Mujeres, Pharmacy, Ganglians, Fast Animals And Slow Kids, Sadside Project, e molti altri.

WAVE TRAPS è il primo full-lenght del trio JOHN CANOE (Jesse Germano, Mario Bruni, Stefano Padoan) per Bomba Dischi / Universal.
WAVE TRAPS è un disco di dieci tracce dove le sonorità garage-rock si fondono con melodie pop e surf.

L’album, arrangiato dalla band e da Marco Fasolo (Jennifer Gentle), è stato registrato al VDSS Recording Studio di Morolo e mixato da Jesse Germanò. Il mastering è stato affidato a Filippo Strang.
La copertina del disco nasce dalle mani di Jimmy Lazer.

JOHN CANOE | Facebook